Il "Terni" era una nave mercantile utilizzata dalla Regia Marina, nel  corso del secondo conflitto mondiale, per il trasporto di materiali e viveri  dal porto di Napoli verso i porti della Sicilia orientale. Prima di battere  bandiera italiana la nave era appartenuta alla "Compagnie de  Navigation Paquet" di Marsiglia ed era denominata "Azrou". La società  armatrice francese utilizzava l'Azrou sulla rotta Marsiglia - Libia -  Marocco come nave mista, passeggeri e merci. Il Terni venne colpito a morte, al largo di Capo Mulini, la sera del 16  giugno 1943 mentre era in navigazione verso il porto di  Siracusa proveniente da Napoli. Il colpo  mortale fu inferto dal sommergibile inglese  "HMS Unison" che colpì il Terni con un  siluro da distanza ravvicinata.